Presto aprirà il nuovo centro termale di Ponte di Legno: progetto da 24 milioni di euro

Pubblicato: 21/02/18 14:02

Centro termale Terme di Pontedilegno

Il comprensorio turistico Ponte di Legno - Tonale diventa sempre più appetibile, ricercato e al passo coi tempi, grazie a un nuovo progetto all'insegna dello "Wellbeing" che porterà nell'estate del 2020 all'apertura dell' innovativo centro termale wellness "Terme di Pontedilegno"

Il complesso termale sorgerà in piazzale Europa, nel cuore di Ponte di Legno, tra il centro storico e le piste da sci e porterà la firma del prestigioso studio fiorentino Archea Associati con archistar Marco Casamonti. Il progetto rispetterà l'identità del territorio, l'edificio sarà molto elegante e si ergerà per cinque piani fuori terra più due interrati per un totale di 7000 mq.

La filosofia del progetto:

"Come nel ghiacciaio del Tonale, a Ponte di Legno il nuovo complesso termale e del benessere si protende dalle viscere della montagna fino a toccare il cielo. Dove il paesaggio costruito è caratterizzato da una profonda fenditura, un crepaccio artificiale che termina in uno specchio d'acqua, in sommità una vasca permette di nuotare e rilassarsi, dopo l'esperienza della grotta, nel mezzo del cielo. La scelta di realizzare parte dell'edificio interrata non è mimetismo, quanto piuttosto uno sviluppo del complesso come quinta urbana in grado di identificare quella centralità e quel riferimento per il contesto circostante che si ottiene soltanto muovendosi in verticale: naturale movimento di chi vive in montagna. Le terme risultano essere un'estensione del piazzale Europa e con questo si fondono individuando nel centro di Ponte di Legno un luogo dove il paesaggio circostante e le sue montagne si riflettono sulle facciate del nuovo complesso. Così facendo la piazza torna ad essere il luogo pubblico per eccellenza, restituendola alla vita sociale della comunità, allo svago e al tempo libero del visitatore presentandosi come alternativa e integrazione alla principale attrattività turistica attualmente esistente, il comprensorio sciistico. Si può parlare di un'architettura principalmente emozionale, di un luogo minuto quanto importante, discreto quanto evidente, capace nel corso del tempo di divenire riferimento per il paese, che già ci si prefigura attraversato da quel vapore acque che le vasche lasciano volare verso il cielo, come se l'edificio stesso potesse inventare le nuvole."

Ma vediamo il progetto nel dettaglio: il programma funzionale prevede la sistemazione secondo zone tematiche termali delle diverse funzioni, seguendo un movimento verticale, imitando lo scalatore che raggiunge la vetta della montagna. 

Partendo dal piano secondo interrato (quota di 9,50 m sotto il livello stradale) che rappresenta le viscere della terra da cui sgorgano le acque, abbiamo la "parte bagnata" delle terme con vasche e piscine. Il pubblico può raggiungere il piano percorrendo una scala monumentale, che partendo dal piano zero dell'ingresso mette in comunicazione i due piani interrati. 

Salendo di un piano, al primo interrato (quota 4,80 m sotto il livello stradale), ovvero la "parte asciutta", c'è il centro benessere con sauna, bagno turco, zone relax, docce e vasche per il ghiaccio, area per i massaggi e per i trattamenti spa

Il piano terra verrà dedicato all'accoglienza degli ospiti, questo sarà il punto di accesso principale sia per chi desidera usufruire delle terme che della piscina. Il piano terra ospita la reception, il kindergarten e gli spogliatoi del centro benessere. 

Si sale poi al primo livello che ospita delle spa private, delle family spa private, una zona bagni, una zona relax e una dedicata agli spogliatoi per uomini e donne riservata a chi utilizzerà la piscina natatoria a tre corsie per fare sport e riabilitazione

Continuando l'ascesa al livello secondo si apre l'area ristorazione e lounge bar, da cui si accede all'ampia terrazza panoramica posta alla stessa quota, allestita con arredi removibili per trasformarsi all'occorrenza da spazio per eventi privati a solarium all'aperto. La terrazza si affaccia direttamente sul piazzale Europa e ha una vista completa delle montagne circostanti. 

Al terzo livello si potrà usufruire della sauna panoramica e della terrazza esterna che presenta la particolarità di avere piscine a sfioro esterne

Il quarto piano, che spostandosi al quinto da forma a una sorte di torre, è riservato a due spa private e ai servizi necessari per gli ultimi due piani.

Giunti infine sulla copertura dell'ultimo piano ci si troverà catapultati nella natura delle Alpi godendo della vista spettacolare sul Castellaccio immersi nella piscina panoramica a sfioro.

Cerca Hotel su booking

Data check-in

Data check-out

Migliore Tariffa Garantita
offerte hotel per il tuo weekend alle terme